Ultima modifica: 8 Marzo 2020
IIS Piero Martinetti > Avvisi > Avvisi per i docenti > Circ. Docenti n. 341 Didattica A Distanza Martinetti – Linee guida

Circ. Docenti n. 341 Didattica A Distanza Martinetti – Linee guida

Circolare Docenti n. 341

Oggetto: Didattica a Distanza (D.A.D.) “Martinetti” – Linee Guida

VISTO il DPCM 08 marzo 2020, che conferma la sospensione delle attività didattiche nonché la frequenza delle attività scolastiche fino al 15 marzo 2020 (art. 2, c. 1 lett. h);

VISTO il medesimo DPCM, che prescrive “i dirigenti scolastici attivano, per tutta la durata della sospensione delle attività didattiche nelle scuole, modalità di didattica a distanza avuto anche riguardo alle specifiche esigenze degli studenti con disabilità” (art. 2, c. 1 lett. m);

VISTA la Nota del Ministero dell’Istruzione Prot. n. 278 del 06/03/2020, avente per oggetto “Particolari disposizioni applicative della Direttiva 1/2020”, che prescrive “la necessità di favorire, in via straordinaria ed emergenziale, in tutte le situazioni ove ciò sia possibile, il diritto all’istruzione attraverso modalità di apprendimento a distanza” (anche nelle zone all’interno delle quali l’attività didattica è sospesa);

CONSIDERATA la situazione di emergenza relativa alla diffusione del COVID-19, in continua evoluzione;

CONSIDERATO che è compito del Dirigente Scolastico organizzare il servizio in modo da garantire il successo formativo degli studenti e al contempo tutelare la salute dei lavoratori, degli studenti e dell’intera comunità scolastica;

VALUTATO ogni altro opportuno elemento;

si forniscono con la presente alcune Linee Guida sulle modalità di attuazione della Didattica

A Distanza (d’ora in poi D.A.D.) per il nostro Istituto,

            al fine di coordinare le azioni spontanee che, nell’ambito della libertà di insegnamento, docenti e consigli di classe hanno meritoriamente adottato in questa prima fase dell’emergenza, e fornire il necessario supporto strumentale e didattico alla prosecuzione dell’attività didattica e alla continuità dell’apprendimento degli studenti.

            Consapevoli che l’adozione di un sistema organico di D.A.D. non possa essere improvvisata e che necessiti di adeguata formazione, ma anche che il senso di responsabilità e la capacità professionale di ognuno di voi richiamino a precisi doveri etici nei confronti degli studenti e del servizio pubblico, indichiamo di seguito un protocollo per l’attuazione della D.A.D. che possa sostenere al meglio tale fase di sperimentazione.

            Continuano a essere accolte con favore le iniziative di organizzazione spontanea, anche preesistente, di strumenti di condivisione e comunicazione con gli studenti, ma con la progressiva implementazione della Google Suite for Education e delle sue applicazioni sarà necessario a breve che tutti i docenti utilizzino esclusivamente questi strumenti, unitamente al registro elettronico, per non ingenerare confusione nell’utenza (studenti e genitori) e contenere dispersione e disorientamento già di per sé esistenti in questo periodo. Ricevo infatti segnalazioni dalle famiglie circa la molteplicità dei sistemi di condivisione e attività didattica utilizzati dai docenti, che necessariamente devono essere ricondotti a sistema. Saranno, infine, da eliminare le chat social sul modello di WhatsApp, sulle quali peraltro erano già state date a suo tempo indicazioni in merito.

            In questo periodo di emergenza, di fronte al quale non possiamo restare inerti o farci cogliere impreparati nonostante il legittimo disorientamento, la gestione della didattica e delle problematiche a questa connesse può costituire realmente uno stimolo a sviluppare nuove modalità di lezione e perseguire un necessario rinnovamento: per questo è imprescindibile l’impegno di tutti, ognuno in relazione alle proprie competenze. Il “Martinetti” ha l’occasione per confermare quello spirito di sperimentazione e iniziativa che ne contraddistingue da sempre l’identità e introdurre un necessario e significativo quid pluris rispetto al territorio e alle altre istituzioni scolastiche che vi insistono.

            Per ogni modalità e strumento a disposizione, vi sono state già inviate via e-mail indicazioni procedurali e istruzioni, alle quali si rimanda. Si tratta in genere di procedimenti piuttosto semplici, con i quali tutti possono in breve prendere dimestichezza.

            Per il supporto e la consulenza, è possibile rivolgersi all’Animatore Digitale, Prof. Bruno Mannini.

Strumenti.

Registro elettronico

            Gli studenti e i genitori saranno avvisati di accedere quotidianamente al registro elettronico, non solo per visionare le Circolari che danno contezza degli aggiornamenti e dei provvedimenti adottati, ma anche e soprattutto per trovarvi indicazioni, da parte dei docenti, su ogni iniziativa intrapresa, e comunicazioni rispetto a modalità, contenuti, materiali, tempi delle attività didattiche e compiti assegnati.

            Il registro elettronico è e resta lo strumento istituzionale di comunicazione con le famiglie e con gli studenti, e costituisce il primo passaggio del percorso di D.A.D. che i docenti andranno a sviluppare.           Questi sono quindi tenuti a segnalare innanzitutto sul registro elettronico l’attività assegnata, rinviando allo strumento e all’applicazione specifica dove questa è stata sviluppata. Nello spazio dedicato ai Compiti assegnati è possibile inserire dati senza l’obbligo di firmare la lezione (azione che al momento non vi viene richiesto di compiere). Operando tutti in questo modo, i docenti avranno la possibilità di controllare anche il carico di lavoro assegnato, evitare eccessi e coordinare la propria azione didattica.

            Dopo un breve rodaggio, le attività assumeranno senza dubbio un andamento routinario.

            Sulla base dell’evolversi della situazione e della sperimentazione della D.A.D., saranno decise eventuali ulteriori indicazioni circa l’uso del registro elettronico.

GOOGLE SUITE FOR EDUCATION

            Come sapete, l’Istituto ha acquisito le applicazioni didattiche implementate da Google per la D.A.D. L’attivazione è stata completata, gli account per i docenti sono già stati creati e gli strumenti di lavoro a disposizione sono già pienamente operativi.

In particolare, si possono considerare strumenti di base i seguenti.

Google Drive: per la condivisione di materiali nelle cartelle appositamente create per ogni classe.

Google Classroom: piattaforma per la creazione di classi virtuali, che consente una più stretta interazione con gli studenti, mediante la condivisione di materiali, l’assegnazione e la valutazione di compiti e test, la possibilità di pubblicare commenti e avviare discussioni, la comunione con altri docenti, la disponibilità di numerosissime app compatibili e approvate dagli educatori.

Google Meet/Hangouts: consente di tenere videolezioni interattive con gli studenti e call conferences tra docenti, staff, dirigenza, nonché per lo svolgimento delle attività collegiali (modalità obbligatoria o comunque adottata per il nostro Istituto al fine di salvaguardare l’incolumità di tutti) in modo semplice e abbastanza intuitivo.

            I docenti possono realizzare gli interventi da casa, con un device connesso e fornito di videocamera e microfono (come lo sono, per esempio, i portatili) o anche mediante smartphone. Sono state comunque allestite in Istituto alcune postazioni per tenervi le lezioni, nel caso in cui si fosse impossibilitati a farlo autonomamente: l’accesso sarà regolato in base all’orario di apertura dell’Istituto, ai limiti di carico della connessione, alla disponibilità dei docenti e degli studenti.

            Allo scopo, i docenti sono chiamati a compilare il seguente modulo Google, necessario per rispondere alle diverse esigenze e per allestire un orario delle lezioni funzionale e organico.

            È superfluo precisare che, se la situazione andasse aggravandosi e le scuole restassero interdette alla frequenza e alle attività in presenza, tale modalità di lezione diventerebbe imprescindibile.

YOU TUBE

            L’Istituto ha aperto un canale You Tube con credenziali. È dunque possibile per i docenti realizzare propri video/lezioni spot o reperire video didattici e caricarli, in modo da predisporre una lezione per più classi parallele e combinare in un unico intervento didattico video di proprie lezioni e materiali condivisi con la piattaforma G Classroom. Il prof. Lapenna, che le ha predisposte, le invierà a breve via e-mail.

La Pagina MIUR.

            Il MIUR ha predisposto una pagina dedicata alla didattica a distanza, al link

https://www.istruzione.it/coronavirus/didattica-a-distanza.html,

da dove è possibile accedere a: strumenti di cooperazione, scambio di buone pratiche e gemellaggi fra scuole, webinar di formazione, contenuti multimediali per lo studio, piattaforme certificate, anche ai sensi delle norme di tutela della privacy, per la didattica a distanza, che può essere utilmente consultata. 

Formazione.

            Sono valorizzate le autonome iniziative di autoformazione e formazione tra pari che i docenti hanno intrapreso o vorranno intraprendere, anche all’interno dei Dipartimenti e degli Indirizzi. Appena possibile, si valuterà come e che cosa organizzare anche a livello di Istituto.

            Opportunità di formazione per i docenti sono indicate alla pagina ministeriale citata, in particolare con la collaborazione di

INDIRE. Avanguardie educative, al link

http://www.indire.it/la-rete-di-avanguardie-educative-a-supporto-dellemergenza-sanitaria.

            I webinar, completamente gratuiti, sono erogati tramite la piattaforma Cisco Webex, un applicativo semplice, intuitivo e liberamente utilizzabile.

            Qualche minuto prima del webinar, gli utenti potranno accedere tramite browser e connessione a banda larga. Solo al primo accesso, il sistema chiederà di installare un componente aggiuntivo (tempo previsto per l’installazione: 1 minuto).

Tutela della riservatezza nel trattamento dei dati personali.

            Si raccomanda, nell’utilizzo delle piattaforme e delle applicazioni della Google Suite for Education, e in specie nel caso di impiego di altri applicativi e strumenti, di porre particolare attenzione ai divieti e agli obblighi previsti dalla normativa in materia di Protezione dei dati personali (GDPR 679/2016 e D. Lgs. 101/2018).

            Sul sito dell’Istituto a breve sarà pubblicata l’informativa circa l’utilizzo della Google Suite for Education predisposta dal Data Protection Officer dell’Istituto.

Informazioni e comunicazioni con l’utenza

            Si raccomanda, in questo momento di confusione e incertezza, di mantenere un atteggiamento controllato ed estremamente prudente nella diffusione di informazioni all’utenza, di verificarne l’attendibilità a partire dalla provenienza, di rimandare i genitori al registro elettronico e al sito web dell’istituto, che si sta tenendo continuamente aggiornato.

            In particolare, si invita caldamente a non condividere con gli studenti o con le famiglie contenuti allarmanti: non è compito dell’Istituto amplificare l’informazione già più o meno adeguatamente effettuata dai media a tutti i livelli.

            Infine, con la franchezza e l’onestà professionale che mi contraddistingue e che spero mi riconoscerete, desidero invitarvi caldamente a rendervi davvero disponibili, come già sta in parte accadendo, a porre in essere le forme indicate di D.A.D., attivandovi al più presto all’interno dei vostri Consigli di Classe e verso gli studenti. La situazione sta evolvendo a velocità esponenziale nella direzione di un aggravamento anche per la nostra zona, quindi sono prevedibili misure di contenimento del contagio e di gestione dell’emergenza tali da impattare in modo ancora più importante sulla vita della nostra comunità scolastica.

            Pertanto, se pure è stata garantita la validità dell’anno scolastico in deroga ai limiti attualmente previsti dall’ordinamento, e presumibilmente verranno attuati provvedimenti a supporto di un completamento almeno formalmente regolare delle attività e degli Esami di Stato conclusivi, è ugualmente evidente che gli studenti, la loro formazione e istruzione, il loro successo formativo sono di fatto a rischio.    Fuor di retorica, e al netto del ruolo che vi hanno le autorità preposte, spetta a voi docenti, che ne avete l’immediata competenza, e a noi, che ne abbiamo la formale e attuale responsabilità, farsi carico delle esigenze formative dei nostri ragazzi e promuoverle, nei limiti delle risorse disponibili. Il nostro comportamento nella contingenza della crisi non si sottrarrà all’esame di un’utenza sempre esigente, e potrà anzi costituire un elemento di forza per il futuro della nostra scuola.

            Consapevole dello sforzo richiesto, ma certa che questa occasione possa essere vissuta come motivo di crescita e arricchimento personale e professionale, colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che, a vario titolo e in diversa misura, hanno contribuito all’organizzazione del servizio e tutti coloro che gli daranno vita per il bene degli studenti e della nostra comunità scolastica.

Caluso, 08 marzo 2020

Il Dirigente Scolastico

Katia MILANO

Lascia un commento