Ultima modifica: 9 Giugno 2021
IIS Piero Martinetti > Articoli > News > Le emozioni del nostro tempo: studentesse del Martinetti vincitrici al concorso “Una poesia dal cassetto”

Le emozioni del nostro tempo: studentesse del Martinetti vincitrici al concorso “Una poesia dal cassetto”

Che sia stato un anno tremendo, non serve scriverlo, conserviamo negli occhi e nel cuore le immagini drammatiche appena trascorse.

Da qualche tempo la preoccupazione serpeggia anche sulle conseguenze che tutto questo avrà sugli adolescenti, che hanno impattato pandemia e restrizioni nel periodo più propulsivo della loro vita. Quali contraccolpi, quali difficoltà, quanti nodi irrisolti lascerà questo tempo agli studenti? Cosa resterà?

In questo quadro inevitabilmente preoccupante, una “cosa bella” possiamo raccontarla. Si tratta di un concorso letterario che il liceo Passoni di Torino ha coraggiosamente rilanciato nonostante tutto.

La sesta edizione del concorso “Una poesia dal cassetto” è stata una vera e propria scommessa sul futuro, raccolta con entusiasmo da studenti e studentesse di tutta Italia.

Centinaia di poesie, filastrocche ed illustrazioni sono letteralmente piovute sulla commissione del concorso, restituendo, attraverso arte e creatività, quella speranza che in questo tempo, non sempre ha caratterizzato il nostro sguardo.

A questo urlo di vita ha partecipato anche una classe dell’istituto Martinetti di Caluso, con una raccolta di poesie maturate durante il percorso di scrittura creativa svolto in piena DaD. Tra queste, ben tre opere prime sono state premiate dalla commissione ed onorate della pubblicazione in un testo che si troverà in commercio a breve, edito da Edixprint.

Aurora Vicenti, Ilaria Luppino e Martina Maugeri, studentesse della 2F indirizzo Turistico del Martinetti di Caluso, sono le tre poetesse in erba vincitrici.

La Vicenti con la sua “Cercami” ci trasmette il suo smarrimento in un tempo di nebbie e tempeste; “il pensiero incerto” della Maugeri è un’istantanea sull’adolescenza, lapidaria e tagliente come la tramontana.

Il sibilo dell’allitterazione della Luppino con la sua “nascosto” è la triste melodia di un’assenza apparecchiata per cena. 

Sabato 5 giugno si terrà la premiazione di questo interessante concorso, che si svolgerà online, un luogo che ormai questi tempi ci hanno abituato a vivere.

Ma sarà tutt’altro che una fredda distanza digitale, ci sarà la poesia a riscaldare e riavvicinare, a restituirci parole ed emozioni di quelli che rappresentano la nostra speranza per il futuro.

E ci sarà anche il Martinetti di Caluso, una scuola che parla tutte le lingue dell’emozione.

 

Cercami

 

Cercami nelle parole
che non ti ho scritto

Nelle parole che ti ho sempre voluto dire
ma che sono sempre rimaste nell’oscurità
dei miei pensieri

Cerca queste parole
e cercale perché sono nel profondo dei miei sentimenti
e quando le troverai
capirai quanto sono profonde

Profonde come l’oceano
in cui mi ero persa

E adesso che sono in bilico
tra l’oceano e la terraferma
non so più che cosa scegliere

Se continuare a soffrire
e a perdermi per te
o se lasciarti andare e iniziare
ad amare me stessa

 

Pensiero incerto

 

è tutto un punto di domanda

è tutto un attacco d’ansia

è tutto un senso di colpa

è tutto un sentimento.

questa è l’idea che molti hanno di cosa sia l’adolescenza, un futuro incerto.

 

nascosto

 

Essendo un passeggiatore sfuggente, 
osservo i comportamenti della gente,
molto velocemente.

È come se fossero tutti stanchi di te,
se non sei l’ascoltatore
e se ti esprimi di tutte le tue parole, 

ASSENTE

Qui un video di presentazione.

 

Olivieri R.

Lascia un commento