Ultima modifica: 2 Maggio 2020
IIS Piero Martinetti > Articoli > News > INFORMAZIONE SUL RISCHIO BIOLOGICO CORRELATO ALL’EMERGENZA LEGATA ALLA DIFFUSIONE DEL SARS-COV-2 Personale ATA: Assistenti Amministrativi, Assistenti Tecnici

INFORMAZIONE SUL RISCHIO BIOLOGICO CORRELATO ALL’EMERGENZA LEGATA ALLA DIFFUSIONE DEL SARS-COV-2 Personale ATA: Assistenti Amministrativi, Assistenti Tecnici

VISTI gli artt. 17, 18, 36 e 43 del D. Lgs. 81/08;

VISTA l’Integrazione al DVR di Istituto predisposta dal Medico Competente in collaborazione con il RSPP e il Datore di Lavoro sul Rischio biologico da Coronavirus – Indicazioni pratiche del 28/02/2020;

VISTA l’Integrazione al DVR di Istituto predisposta dal Medico Competente in collaborazione con il RSPP e il Datore di Lavoro su Indicazioni pratiche ripresa attività lavorativa del 15/04/2020;

VISTA l’Integrazione al DVR di Istituto sul rischio biologico (in attuazione del Protocollo Condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro integrato il 24/04/2020 e del Documento Tecnico INAIL sulla possibile rimodulazione delle misure di contenimento del contagio da SARS-Cov-2 nei luoghi di lavoro e strategie di prevenzione pubblicato il 23/04/2020) del 28/04/2020, predisposta dal RSPP e perfezionata con il RLS, il Datore di lavoro e il Direttore S.G.A.;

A SUPPORTO della formazione specifica obbligatoria del personale ATA sul rischio biologico Covid-19 e sulle misure di precauzione e sicurezza da attuare in caso di ripresa dell’attività lavorativa, effettuata in data 24/04/2020 mediante il corso in modalità a distanza “Covid-19. Il punto di vista del medico competente”;

il Dirigente Scolastico, in qualità di Datore di Lavoro (DM 292/1996, art. 1),

in coerenza con i processi di valutazione e gestione del rischio disciplinati dal D. Lgs. 81/08 e s.m.i., all’interno delle misure di carattere generale e specifico commisurate al rischio di esposizione a SARS-CoV-2 negli ambienti di lavoro,

fornisce le seguenti informazioni e prescrive i seguenti comportamenti sul corretto utilizzo dei DPI e sulle corrette procedure di prevenzione del contagio da attuare.

  1. Il personale deve rispettare il distanziamento sociale di 1 metro, prevenendo assembramenti in uffici, guardiole, aree comuni, macchine del caffè e distributori automatici. Per quanto riguarda gli uffici, sono state installate apposite barriere di protezione per isolare le postazioni lavorative ove non sia garantito il distanziamento interpersonale.
  2. All’inizio dell’attività lavorativa, e comunque almeno una volta al giorno, il personale avrà cura di effettuare la pulizia della propria postazione lavorativa, focalizzandosi sulle superfici e/o sugli oggetti più frequentemente toccati (es. telefono, tastiera, mouse, monitor, braccioli della sedia, scrivania nelle parti di appoggio e simili), con i prodotti detergenti e i guanti messi a disposizione dall’amministrazione.
  3. Ciascun operatore deve fare un utilizzo esclusivo e personale degli strumenti della propria postazione, quali telefono, tastiera, mouse e simili.
  4. È obbligatorio lavarsi frequentemente le mani secondo la procedura per il corretto lavaggio delle mani illustrata durante il corso e nella cartellonistica affissa accanto ai lavandini. Sono inoltre messi a disposizione Allo scopo sono messi a disposizione sapone neutro e/o detergenti specifici a base alcolica e simili per l’igienizzazione corretta delle mani. Sono altresì forniti dispenser detergenti per la disinfezione delle mani.
  5. Ove non sia possibile rispettare il distanziamento sociale, considerate le principali modalità di trasmissione della malattia (contatto e droplets), il personale è obbligato a indossare i DPI prescritti dalle norme, nella fattispecie le mascherine chirurgiche (dispositivi medici opportunamente certificati e preferibilmente del tipo IIR o equivalente), in grado di proteggere l’operatore che le indossa da schizzi e spruzzi. Esse rappresentano una protezione sufficiente nella maggior parte dei casi.
  6. Oltre a utilizzare i DPI adeguati e lavare frequentemente e accuratamente le mani, è necessario effettuare sempre l’igiene respiratoria. Il DPI non riutilizzabile dopo l’uso deve essere smaltito in un contenitore per rifiuti appropriato e deve essere effettuata l’igiene delle mani prima di indossare e dopo aver rimosso i DPI. Mascherine e guanti non possono essere riutilizzati e devono essere smaltiti correttamente. La maschera chirurgica deve coprire bene il naso, la bocca e il mento. La maschera deve essere cambiata se diviene umida, si danneggia o si sporca.

Caluso, 02/05/2020

Il Dirigente Scolastico

Katia MILANO

Lascia un commento