Ultima modifica: 12 Maggio 2020
IIS Piero Martinetti > Articoli > News > Le mie sirene: il racconto omerico visto con lo sguardo degli studenti del Martinetti

Le mie sirene: il racconto omerico visto con lo sguardo degli studenti del Martinetti

Il fascino dei poemi omerici attraversa inalterato i secoli e il canto delle sirene riecheggia nelle case degli studenti della 1E liceo scientifico, avvolgendoli con la sua malia. Guidati dalla prof.ssa Monica Ferraris, la loro insegnante di Lettere, i ragazzi si sono cimentati nel tentativo di rispondere ad alcuni dei molteplici interrogativi che il celeberrimo episodio dell’Odissea solleva ancora oggi.

Chi sono le sirene? Quale aspetto avevano allora e quale avrebbero ai giorni nostri? Il loro fascino riuscirebbe ancora a sedurre?

Se è vero che le sirene con il loro canto promettevano a chi le ascoltava ciò che più desiderava nel profondo dell’animo, allora ad Ulisse, all’uomo “dal multiforme ingegno” hanno offerto la conoscenza, la rivelazione del senso di ciò che accade. Cosa dovrebbero promettere a ciascuno di noi per sedurre ancora? Quale desiderio potrebbero suscitare o soddisfare?

Mettendosi in gioco e dando saggio della loro “canoscenza” e della loro creatività, i ragazzi hanno realizzato lavori davvero notevoli e originali. Giulia Nuccio ha declamato le sue riflessioni sul fascino delle sirene per lei e per il mondo d’oggi, spaziando da pensieri personali ad interrogativi universali, accompagnata al pianoforte dal fratello Andrea:

 

Lucia Bretti in qualità di esperta conoscitrice di Ulisse ha rilasciato un’intervista alla sorellina Anna in una puntata speciale di “tuttosapere2000”:

Matilda Cardinale ha costruito un Power Point per narrare la storia di Ulisse, delle sue sirene e di quelle dei ragazzi di oggi.

CARDINALEMATILDA-LE MIE SIRENE PP

Daniele Ronzulli nel suo lavoro analizza gli orizzonti, il fascino e i rischi delle sirene della conoscenza:

Il suadente canto ha ben ispirato…

Ferraris M.

Lascia un commento